Il Castello di Bracciano, set cinematografico per più di cinquant'anni

È una delle meraviglie che si possono ammirare lungo il Lago di Bracciano, sorge su di un'altura che permette a questa monumentale costruzione di dominare tutto il territorio circostante. Non a caso in passato fu punto di riferimento economico e organizzativo del feudo. È un gioiello rinascimentale risalente al XV secolo in perfetto stato di conservazione, grazie al quale si presta a svariati usi. I suoi ampi spazi ospitano un apprezzatissimo museo, accolgono romantiche cerimonie e ricevimenti matrimoniali, alcuni dei quali tra i più glamour degli ultimi tempi. Nel Castello di Bracciano si organizzano eventi culturali, meeting e congressi, si ricevono scolaresche, visite guidate e si organizzano interessanti laboratori didattici. Il tour vi coinvolgerà, catapultandovi in un'altra dimensione dove vi sentirete immersi nei fasti del passato. Vi incuriosirà sapere che il Castello è aperto al pubblico da pochissimo tempo (se consideriamo la sua veneranda età ovviamente), solo dal 1952 e grazie a Livio IV Odescalchi, riuscendo addirittura ad essere immortalato in pellicole famosissime. È tra i castelli meglio conservati in Europa, con le sue torri medievali, le mura di cinta, il ponte levatoio e i magnifici giardini, affacciato sulle acque chete del lago.

Curiosità storiche
Il nome di battesimo di questa mirabile testimonianza del passato, comunemente chiamata Castello di Bracciano, è "Castello Orsini-Odescalchi".
Dovete sapere che la sua edificazione, avvenuta intorno alla vecchia rocca medioevale dei Prefetti di Vico, è durata ben 15 anni, non moltissimo se si considera che all'epoca non vi erano i mezzi meccanizzati di cui disponiamo oggi. I lavori di costruzione ebbero inizio intorno al 1470 per volere di Napoleone Orsini, un noto condottiero italiano e terminarono nel 1485 grazie all'interessamento di Gentil Virginio Orsini, figlio di quest'ultimo. La famiglia Odescalchi subentra agli Orsini nella proprietà del Castello intorno al 1696. Ciò che vedete oggi non è la versione originale, il Castello infatti è stato sottoposto a numerosi interventi strutturali ed arricchimenti estetici nel corso dei secoli, come spesso è accaduto ai monumenti che possiamo ammirare nel nostro splendido paese. Questi arricchimenti artistici sono stati provvidenziali poiché ne hanno agevolato l'evoluzione da semplice struttura fortificata a scopo difensivo, a capolavoro storico, dove potrete ammirare, ben custoditi all'interno della struttura imponente, delicate opere frutto del talento e dell'ingegno umano come gli ipnotici affreschi, le sorprendenti sculture, gli arredi d'epoca, che impreziosiscono sontuose sale con tetti a volta, circondati esternamente da vivaci giardini. 

Il set cinematografico
La bellezza del monumentale Castello di Bracciano non poteva passare inosservata alla macchina da presa, infatti questo luogo è stato set di moltissimi film, tanto che a febbraio del 2017 è stata inaugurata una mostra dal titolo "Ciak al Castello - Cinquant'anni di Cinema al Castello Odescalchi di Bracciano" proprio sulle pellicole che vedono protagonista il Castello, sia del grande che del piccolo schermo, oltre ai documentari. Si ricordano tra gli altri, film come 'C'era una volta' del 1967 di Francesco Rosi, 'Il cuore altrove' del 2003 diretto da Pupi Avati, 'Venere imperiale' del 1963 di Jean Vellannoy, 'Oggi sposi' del 1969 diretto da Brian De Palma, 'La badessa di Castro' del 1974. Hanno calcato le scene del Castello attori del calibro Sophia Loren e Gina Lollobrigida, e ancora Tony Curtis, Ugo Tognazzi, Monica Vitti, Marcello Mastroianni o Giovanna Mezzogiorno, Le fiction si sono impadronite spesso delle sale del Castello, come la famosissima serie di due puntate Coco Chanel. Il castello si dimostrato un interprete perfetto, degno di questo nome, ha prestato il suo volto per impersonare non solo castelli ma collegi, conventi o fortezze vere e proprie, perfino un maniero fatato. 

L'arte nel Castello
Se siete affascinati dall'arte, allora vi suggerisco di andare ad ammirare due opere interessanti che potete trovare al Castello di Bracciano. La prima è il coinvolgente affresco che riproduce il trionfo di Gentil Virginio Orsini, realizzato dal noto pittore del quattrocento, Antonio di Benedetto degli Aquili, detto Antoniazzo Romano. La seconda opera da non perdere è il ciclo della donna medievale che illustra la vita di corte del tardo Medioevo. Curiosando all'interno delle sale, vi accorgerete che sarà impossibile non procedere con il naso all'insù, molte offriranno al vostro sguardo decorazioni splendide e ancora vivide. Non vi sfuggiranno gli affreschi cinquecenteschi realizzati da Taddeo e Federico Zuccari, due fratelli chiamati a realizzare delle decorazioni in occasione del celebre matrimonio tra Isabella de' Medici, figlia di Cosimo I, e Paolo Giordano Orsini, duca e comandante dell'esercito veneziano. In onore degli sposi furono realizzati i mirabili affreschi con l'oroscopo dei due sposi e riprodotti gli emblemi delle due insigni casate, ancora oggi degni di nota e ammirazione. È curioso sapere che il matrimonio tra la focosa Isabella e il passionale, quanto violento, marito non ebbe fortuna, finendo infatti con lo strangolamento di lei ad opera di lui, non senza aver prima consumato una discreta quantità di presunti tradimenti. A testimonianza di questa turbolenta unione, restano i busti in marmo realizzati dal Bernini, oltre all'immancabile leggenda secondo la quale, il fantasma di Isabella si aggirerebbe ancora all'interno del castello e lungo le rive del fiume, in cerca di pace. Nelle stanze del Castello si ha l'impressione di essere osservati dagli antenati di coloro che vi abitano tutt'oggi, rigorosamente in un'ala privata, che sono raffigurati in dipinti sparsi qua e là insieme a quelli di molti dei personaggi storici che vi furono ospitati.

La vita mondana all'interno del castello
Oggi il Castello fa da cornice a matrimoni di celebrità del mondo del cinema e della musica. Il più famoso degli ultimi tempi è stato certamente quello celebrato tra l'indimenticabile top gun Tom Cruise e un'allora giovanissima Katie Holmes, idolo delle ragazzine grazie al personaggio interpretato nella nota serie TV Dawson's Creek. Orde di giornalisti assieparono per ore ogni luogo possibile, alla ricerca dello scatto che potesse immortalare il divo Hollywoodiano nel momento del si e la bella sposa in abito bianco. Quel matrimonio fu un richiamo eccezionale ed irresistibile per molti divi del cinema d'oltreoceano e così il Castello di Bracciano si trasformò per una notte nel più prestigioso e irripetibile set cinematografico di tutti i tempi. Altri matrimoni si sono celebrati tra personaggi famosi, indimenticabili le immagini di due giovanissimi Eros Ramazzotti in frac e Michel Hunziker sorridente in un abito bianco morbido e coroncina di fiori. Sappiate che sposarsi a Bracciano non è una moda degli ultimi anni, eh si perché nel caso non lo sapeste, il Castello da sempre esercita un fascino particolare che rende le nozze fiabesche, un pò per il contesto estremamente suggestivo, un pò per la location che trasuda storia con un passato che sembra percepirsi in ogni angolo. Complici di questa passione per la particolare location, le cinque torri medievali che svettano sopra l'altura, sapientemente illuminate di sera e la splendida vista sul lago. In passato si ricordano i festeggiamenti per il celebre matrimonio nel 1949 tra l'attore Tyrone Power e una bellissima Linda Christian, fasciata in un sontuoso abito delle sorelle Fontana. Fu l'occasione giusta per affermare nel mondo del jet set internazionale il nome di questa maison di alta moda italiana. Nel 1979 si ricordano le nozze tra il regista Martin Scorsese e l'attrice, nonché figlia d'arte, Isabella Rossellini. 

Mangiare e bere a Bracciano
La gita al Castello di Bracciano vi farà bruciare non poche energie, al termine del vostro tour sarete affamati ed assetati. Fortunatamente vi trovate in una zona del Lazio, la Tuscia, che non teme rivali in materia, la cucina è insuperabile e troverete certamente la pietanza che fa per voi. Se poi volete fare un'esperienza ancora una volta entusiasmante, proprio come è stata la vostra visita del Castello, allora fermatevi a Bracciano e recatevi al Crazy Bull cafè. È un noto ristorante Tex Mex, american restaurant e grill house, dove cuochi esperti vi stupiranno con succulente portate realizzate con materie prime di alta qualità, come la carne di manzo servita su piatti di ghisa caldi e spada brasiliana. È inoltre il locale ideale per intrattenervi amabilmente dopo cena, sorseggiando cocktail internazionali e innumerevoli drink a base di prodotti naturali e personalizzati. Il valore aggiunto del Tex Mex di Bracciano è la velocità del servizio, di livello altissimo, curato e gestito con tecnologie all'avanguardia.

16/10/2017
castello di braccianocastello orsini odescalchiOrsiniOdescalchi

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni. ok